CORPO – RELOADED

 

“Su di esso dormiamo, vegliamo

 combattiamo, vinciamo e siamo vinti

cerchiamo il nostro posto

conosciamo le nostre inaudite felicità e

le nostre favolose cadute, amiamo.”

                                  Antonin Artaud

 

“CORPO” (2014) è una delle performance del Laboratorio di Teatro Sociale “I Satelliti” di Anffas che maggiormente ci rappresenta e  abbiamo amato.

La forza e la potenza del tema dell’opera (il corpo, come base della poetica espressiva teatrale e delle relazioni umane in genere) non potevano essere abbandonati per sempre.

Così è nato “CORPO – RELOADED” :  un riaggiornamento  e  una rivisitazione  di quell’intenso lavoro che vede oggi un progetto fotografico completamente nuovo,  insieme all’inserimento di nuovi attori e risorse in un  gruppo  in continua crescita espressiva.

 

Il corpo è la cifra ineliminabile dell’essere, è involucro, esistenza, strumento di conoscenza e di dialogo,   prigione e rifugio.  E’  il nodo cruciale del sentire e del pensare, in cui il sentire è attraverso i sensi ma anche e soprattutto un sentire emozionale.

Il corpo orienta, governa, condiziona la biografia.  Le storie personali potrebbero essere costruite guardando ciò che la propria corporeità rivela : colori, suoni, odori, cicatrici (visibili o interiori).

Attraverso il Teatro noi mettiamo in scena  una corporeità che si scioglie, che perde rigidità, che diventa sinuosa e flessuosa, che si rilassa e si diverte.

Corpi che raccontano il desiderio di vivere attraverso il proprio modo di essere, personale e irripetibile.

 

Il corpo di chi è diversamente abile, per lungo tempo concepito come stigma della diversità e marginalità, a Teatro diviene identità in costruzione, cifra, segno poetico e simbolo di universale fragilità.

 

Lina Fortunato    conduzione laboratorio e regia

Simone Piovan    progetto fotografico

 

 

“I Satelliti” sono la compagnia di Teatro Sociale di Anffas Onlus Pavia, composta da utenti dei vari servizi Anffas, educatori e volontari.  Il laboratorio è uno spazio aperto e in crescita continua, un luogo di legami intensi, di creatività e di accoglienza. La Compagnia ha messo in scena i seguenti spettacoli : “Viaggio per le città invisibili”(2011), “John era uno di noi” (2012); “Vogliamo le rose” (2013); “Corpo” (2014); “Storie che disegnano cicogne” (2015); “Elogio della leggerezza” (2016).