Smonta lo Stereotipo! Pratiche di prevenzione della violenza di genere

E’ finalmente in partenza il Progetto 2022 “Smonta lo Stereotipo! Pratiche di prevenzione della violenza di genere”, con il contributo dei Fondi otto per mille della Chiesa Valdese. Il Progetto, che vede Antigone APS come capofila, il Centro antiviolenza Liberamente come partner ed il Comune di Pavia, Assessorato alle pari opportunità come sostenitore e promotore dell’iniziativa dal 2016, si rivolge agli alunni degli Istituti Superiori di Pavia L. Cossa, Itis Cardano e Ipsia Cremona, con l’intento di realizzare laboratori e performance di Teatro Sociale sul tema della violenza di genere. L’intento è quello di promuovere azioni di educazione al dialogo e al rispetto tra uomini e donne rivolte a minori e giovani, finalizzate a prevenire il fenomeno della violenza di genere attraverso il riconoscimento e la riflessione sugli stereotipi, l’acquisizione di strumenti per comprendere e gestire la relazione, l’identificazione di riferimenti educativi specifici.

La violenza più diffusa si verifica nelle relazioni familiari e nei rapporti “di fiducia” rendendo urgente e determinante una azione di prevenzione che coinvolga uomini e donne sin dalla giovane età. Le giovani generazioni sono esposte a modelli relazionali in cui la violenza entra in modo subdolo, veicolata dai social media e influenzata da modelli femminili tossici. Realizzare interventi mirati rivolti a minori e giovani rappresenta la possibilità di favorire riflessioni e promuovere consapevolezza per innescare reali cambiamenti culturali nel modo di vivere la relazione tra uomo e donna e prevenire il riprodursi di modelli comportamentali violenti. I contesti educativi e formativi risultano essere il terreno ideale per la promozione di una cultura di genere orientata all’equità e al riconoscimento dell’altro, per l’attivazione di processi di consapevolezza critica rispetto ai modelli attuali, per la valorizzazione delle differenze tra il maschile e il femminile. Il potenziamento di un lavoro formativo nella scuola e nel tessuto sociale della città può accelerare un cambiamento culturale sui diritti di piena cittadinanza di donne e uomini, capace di rappresentare un cambiamento significativo dei modelli stereotipici attuali.

…Un buon lavoro agli studenti che stanno per intraprendere questo intenso percorso con Liberamente e Antigone!

Lascia un commento