Laboratori

s-Volta Teatrale – Il ritorno, parte terza

Apartire da

martedì 7 novembre 2017 dalle 14.30 alle 16.00

torna s-Volta teatrale, il laboratorio di teatro sociale per adolescenti.

Dove?

Al Teatro Cesare Volta, p.zzle Salvo D’Acquisto1 Pavia (rione Scala)

Cosa Faremo?

Il laboratorio si rivolge a tutti i ragazzi che hanno voglia di creare, di sperimentare la bellezza del rapporto tra pari, di condividere un linguaggio che parte dal corpo per esprimere talenti personali ed emozioni. Non è richiesta nessuna esperienza precedente.

Cosa serve per partecipare?

La voglia di divertirsi e di fare gruppo in uno spazio speciale, in cui ognuno potrà portare passioni, interessi, capacità, curiosità.

e alla fine?

SPETTACOLO!!!

per iscriversi al laboratorio basta compilare il seguente modulo.

Info e Contatti:

Lina: 3336833332 Matteo: 3284533421

 

SPOON RIVER IN ROCK!

Workshop con performance finale aperta al pubblico

“La storia della vita è più veloce di un battito di ciglia”
Jimi Hendrix 

SPOON RIVER IN ROCK 2 leggero

Nella morte, invece, i personaggi si Spoon River si esprimono con estrema sincerità, perché non hanno più da aspettarsi niente, non hanno più niente da pensare. Così parlano come da vivi non sono mai stati capaci di fare.”
Fabrizio De Andrè

Da Elvis ai Pink Floyd il rock è sempre stato scenico, esibito, pubblico. Quello buono pure tragico, colto, profondo, sorridente o irridente, coraggioso, sanamente oltraggioso. Come Euripide, Plauto, Molière, Brecht o Emma Dante. Infatti il rock non è solo musica ma, come il teatro, anche un sentimento del mondo, un’attitudine alla vita e alla narrazione. E anche drammaturgia, scrittura, poesia, testo.

Il teatro del rock incontra Edgar Lee Masters sulla collina di Lewinstown dove i grandi miti del rock e personaggi minori, al seguito del maledetto circo, groupies, produttori, guru e altri, raccontano una generazione in fiamme, cronache da un mondo che stava per cambiare. La maledizione del club dei 27, i magici concerti di Jim Morrison, il mistero di Abbey Road, si incrociano con gli abitanti dell’immaginario Spoon River, dando vita a un opera d’Arte visiva, una commedia umana del rock.

Il metodo di lavoro è quello dell’Arte performativa nel suo dialogo con il teatro: saranno presi in considerazione e analizzati i concetti di allestimento, performance, personaggio e storia personale.

Ogni performer si farà portatore di un personaggio del rock e di una storia, ma anche di una propria auto-narrazione poetica. Nell’evoluzione contemporanea della figura dell’artista di scena, il percorso di studio attoriale si muove attraverso una serie di elementi incogniti e individuali che costituiscono il valore della presenza umana.

bowie:

Il workshop con esito finale aperto al pubblico è rivolto a chi ha precedenti esperienze nel settore  del teatro, delle Performing Arts e delle Arti Visive o a chi ha già partecipato a precedenti JUST DOING diretti da Alessandro Fantechi.

Il workshop si terrà presso il Chiostro della Chiesa di San Lanfranco (Pavia) nelle giornate del 27, 28, 29 Maggio. Nella serata del 29 maggio si realizzerà la performance conclusiva del workshop, rivolta a tutta la cittadinanza, per il Progetto “… e con la vita avrebbe ancora giocato” – Viaggio nell’universo poetico di Fabrizio De Andrè (“Non al denaro non all’amore nè al cielo”) ed Edgar Lee Masters (“Antologia di Spoon River” ) a cura di Leggere Pavia e Compagnia della Corte.
Per maggiori informazioni e per le iscrizioni contattateci a:
info@antigonepavia.it       elisaravetta@gmail.com

Oppure via telefono a:
Elisa Ravetta 339.46.383.07     Lina Fortunato 333.68.333.32

Le iscrizioni termineranno il 6 maggio!

“La prima volta che…”

Siamo lieti di invitarvi alla performance finale dello splendido laboratorio Borderlands 2016, realizzato dalla collaborazione tra la Comunità Crescere Insieme, la parrocchia Don Orione, i ragazzi migranti del progetto S.P.R.A.R. e noi di Antigone, con il supporto del progetto “Quartieri in movimento”, realizzato dal Comune di Pavia.

L’appuntamento è per 
giovedì 25 febbraio alle ore 18 al Teatro Cesare Volta!

“La prima volta che…”

Locandina Borderlands 2016_definitiva

 

 

Borderlands

Borderlands è una piccola ma significativa esperienza di incontro e integrazione sociale ai margini della nostra città, nel quartiere Vallone, fra giovani animatori della Parrocchia Don Orione, alcuni ospiti della Comunità terapeutica “Crescere insieme” (che si occupa di tossicodipendenti e persone con disagio mentale), alcuni giovani migranti ospitati dalla Cooperativa l’Alternativa di Pavia all’interno del Progetto SPRAR e alcuni giovani volontari della città di Pavia.

foto borderlands

Nato dall’amicizia esistente tra Don Pietro Sacchi e Fabio Gandi, parroco e responsabile della comunità che, colta la possibilità di realizzare un lavoro di inclusione e vera apertura, non si sono lasciati scappare l’occasione.

Borderlands è un laboratorio integrato di Teatro Sociale, è un luogo e un tempo di scambio di idee, di emozioni, di speranze e di sogni (infranti e realizzabili), di domande e risposte da inventare, di gioco e di vita vera.

Borderlands è un luogo creativo che ogni anno deve trovare linfa vitale (finanziamenti attraverso bandi) per restare in vita: la prima edizione (2013) è stata finanziata dalla Parrocchia Don Orione e dalla Comunità Crescere Insieme, la seconda edizione (2014) dalla Parrocchia Don Orione, la terza edizione (2015) dalla Cooperativa “L’Alternativa” attraverso il finanziamento SPRAR, l’attuale quarte edizione (2016) dal progetto “Quartieri in Movimento”.

Borderlands è ogni anno uno viaggio diverso.

Per il 2016 il viaggio arriva sul palcoscenico del Teatro Volta con il titolo “La prima volta che…” in programma per il 25 febbraio alle ore 18!

Formare per educare, educare per partecipare

Dal 20 novembre 2015 all’11 febbraio 2016

Csv Pavia e Arci Pavia organizzano un percorso di formazione dedicato a futuri volontari e operatori del settore che vorranno acquisire competenze per la gestione di gruppi e l’elaborazione di attività laboratoriali e interattive con i ragazzi. 

L’intento sarà quello di promuovere la creazione di un gruppo di volontari dedicato alla costruzione di percorsi per le scuole sui temi dell’inclusione sociale, della lotta ad ogni forma di discriminazione, dell’ambiente e all’anti-mafia.

L’apprendimento di operatori e volontari sarà organizzato in modo tale da prevedere sia momenti teorici di trasferimento di nozioni e concetti, che pratici, attraverso un approccio laboratoriale e partecipato.

Il corso è GRATUITO e si svolgerà a Pavia presso il Centro Servizi Volontariato (via Bernardo da Pavia, 4) e presso il Circolo Arci Via d’acqua (viale Bligny, 83) per un totale di 30 ore.

iscrizioni: info@csvpavia.net
-Il corso è realizzato nell’ambito del Festival dei Diritti-

Ecco il calendario degli incontri

corso formazione ARCIVenerdì 20/11
ore 18-20:30 a cura di Antigone: presso: sede di ARCI Pavia (piazza Allende 24/A). Se avete problemi a trovare il posto chiamate il numero 3478164655.

Giovedì 26/11
ore 18-20,30 a cura di Arcigay Pavia: Questioni LGBT e discriminazioni presso: Circolo Via d’acqua

Sabato 28/11
ore 12-14 a cura di Antigone: Educare all’incontro presso: Circolo Via d’acqua

Venerdì 11/12
ore 18-20,30 a cura di Legambiente: Educare alla difesa dell’ambiente presso: CSV

Giovedì 17/12 ore 18-20,30 a cura di Arci Lombardia: Educare contro le mafie presso: Circolo Via d’acqua

Sabato 9/1 ore 10-12 a cura di Amnesty International: Educare ai diritti umani presso: Circolo Via d’acqua

Giovedì 14/1 ore 18-20,30 a cura della dott. Nicoletta Cassiani: Gestire e risolvere i conflitti presso: Circolo Via d’acqua

Venerdì 22/1 ore 18-20,30 a cura de Il Melograno L’importanza di saper comunicare presso: CSV

Sabato 6/2 ore 10-14 a cura di Antigone Educarsi per educare presso: Circolo Via d’acqua

Giovedì 11/2 ore 18-20,30 a cura del CSV: Progettare un intervento in una scuola presso: CSV